Segui l’Associazione sui social

“La cultura del Vino e degli Alimenti” sui Colli di Bergamo

“La cultura del Vino e degli Alimenti” sui Colli di Bergamo

Parte la partnership tra Seminario Veronelli e Parco dei Colli di Bergamo per creare occasioni di conoscenza e approfondimento sul patrimonio enoico e la cultura alimentare “secondo Veronelli”. Prevista una serie di appuntamenti rivolti ai professionisti e agli appassionati. Prima tappa: il 3 novembre parte l’edizione autunnale del primo livello del Corso di degustazione e cultura enologica “Il vino secondo Veronelli” a cura di SV. Dedicato ad appassionate e appassionati. Info sul nostro sito o scrivendo a segreteria@seminarioveronelli.com

leggi tutto
“Convivio”. Solidarietà e cultura si intrecciano in un percorso enoico

“Convivio”. Solidarietà e cultura si intrecciano in un percorso enoico

Nel borgo di Villa, sede dell’omonima azienda franciacortina, luogo denso di storia e memoria, si è svolto un evento dal senso singolare e importante. Una serata benefica a favore dell’associazione Onlus Niños Que Esperan, realizzata all’insegna di suggestioni dantesche in cui impegno sociale, importanti assaggi e uno speciale percorso gastronomico si sono armonicamente fusi.

leggi tutto
I Bergamini: imprenditori caseari d’altri tempi

I Bergamini: imprenditori caseari d’altri tempi

Vi presentiamo il Bergamino. È superstizioso, parla un dialetto (il gaì) che comprendono solo i membri della sua casta, pratica l’endogamia, è analfabeta e molto religioso, si veste con grembiule, cappellaccio di feltro, zoccoli, panciotto, camiciotto e mantello di lana e si adorna con orecchini, catene e orologi d’oro. Completano il quadro una spiccata capacità commerciale e il possesso di un buon capitale. In questa figura di un secolo fa, quasi leggendaria, si può rintracciare l’origine della prima “industria casearia” nel Nord Italia.

leggi tutto
Vigna Novali Castelli di Jesi Verdicchio Riserva Classico 2016

Vigna Novali Castelli di Jesi Verdicchio Riserva Classico 2016

Trent’anni di esperienza nella coltivazione biologica hanno permesso di estendere a tutti i vigneti una coltivazione a basso impatto, con grande attenzione all’equilibrio vegetativo e produttivo della vite, utilizzando per esempio il chitosano in sostituzione del rame. Questo Verdicchio prende il nome dall’omonimo vigneto di Contrada Novali a Castelplanio. A sorso compiuto, fa venire alla mente il giallo delle ginestre al tramonto, guardando il mare.

leggi tutto
Offida Pecorino Fecce Nobili 2015 Cocci Grifoni

Offida Pecorino Fecce Nobili 2015 Cocci Grifoni

Ci troviamo nel primo entroterra di San Benedetto del Tronto, dove le colline sono allungate e composte da contrafforti ripidi e spesso franosi, i calanchi. Qui, tra Sangiovese e Montepulciano, spicca un vino bianco da uve pecorino, particolare per tecnica produttiva ed espressività. Diana, Paola e Marilena, colonne portanti dell’azienda Cocci Grifoni, lo hanno dedicato al fondatore Guido.

leggi tutto
Microonde

Microonde

Microonde. Da quando? Dagli anni Ottanta, ha preso piede in una società che conosce e pratica il surgelato, per ridurre i tempi in cucina. Ma c’è anche chi gli ha dedicato un Ricettario per autentica cucina: polenta, fiorentina e via andare. Cucina veloce? Tutt’altro! Tempi più lunghi. E allora? Misteri gastronomici.

leggi tutto
L’ASSAGGIO

L’ASSAGGIO

Più è cattivo e più è genuino? Vini “naturali”. Ormai son passati molti anni dal loro emergere. C’era chi pensava che il tempo avrebbe provveduto a stemperare le posizioni più estreme, incoronando i progetti più seri e curati e facendo giustizia delle avventure più sventate od opportunistiche e dei tanti vini pessimi che ne derivavano. L’evoluzione è stata un’altra. Forse la voglia di trovare sempre e comunque qualcosa di nuovo nel complesso e ormai evoluto mondo enoico, ha giocato la sua parte. Oppure, chissà… Marco Magnoli, curatore della Guida Veronelli, condivide con noi una riflessione a tema, tra un assaggio e l’altro per l’edizione 2022.

leggi tutto
Ixe Tempranillo Toscana 2018 Pietro Beconcini

Ixe Tempranillo Toscana 2018 Pietro Beconcini

Quando qualche pellegrino spagnolo in viaggio sulla via Francigegna portò in Toscana un tralcio di tempranillo non lo possiamo stabilire. Ma che così o similmente sia andata, è praticamente sicuro. Vitigni e uomini viaggiano insieme da tempo immemore, e quest’uva, oggi qui ben acclimatata, era un tempo marchiata con una X, da sconosciuta, ixe in dialetto toscano.

leggi tutto

Alberto Capatti, Presidente del Comitato Scientifico

Alta scuola Italiana

di gastronomia

Luigi Veronelli

Luigi Veronelli è ispiratore di questa Scuola e dei corsi che si terranno presso la Fondazione Giorgio Cini a Venezia. Il suo pensiero su vini, prodotti, ricette e ristoranti è tutt’ora vivo e ne saranno destinatari sia operatori nel campo alimentare, sia coloro che in un ambito contrassegnato da mille approcci, dalla cucina al design, alla storia, intendono scoprire una loro via professionale.