Cucina valdostana di famiglia

Cucina valdostana di famiglia

Incontriamo Paolo Scarpa che con la sua famiglia gestisce un raccolto e storico locale nel centro di Aosta. Qui si viene accolti come in una casa che offre conoscenza gastronomica del territorio e una sincera e calda accoglienza.

IL VIGNAIOLO

IL VIGNAIOLO

IL VIGNETO NELL’OASI. Per la tutela ambientale, culturale ed enoica di un territorio. Chiamo Giovanni Scaglione, al telefono, qualche giorno fa. Ha nevicato tanto, mi dice. E lui ha un po’ di tempo per parlare. La campagna, la collina – siamo in Alta Langa -, i vigneti sono ricoperti da un manto soffice alto 30 centimetri. La neve, aggiunge Scaglione, farà bene ai bulbi delle orchidee selvatiche, li proteggerà.

Melodie gastronomiche in terra siciliana

Melodie gastronomiche in terra siciliana

Nangalarruni ovvero, lo Scacciapensieri. Il suo suono sta nei canti popolari ed è un tratto distintivo in molte colonne sonore di pellicole ambientate sull’isola. Ma vi si è cimentato con successo anche il jazzista Dizzy Gillespie. Nel locale dei Carollo si parte dalla musica, dunque. E si compongono curate melodie gastronomiche.

Veronelli, visionario e concreto

Veronelli, visionario e concreto

A 16 anni dalla scomparsa, ricordiamo Luigi Veronelli con un’intervista a Maurizio Zanella. Tra loro – e con Giacomo Bologna- un’amicizia e un sodalizio appassionato per il vino d’eccellenza come testimone culturale di un luogo, reale e possibile. Un momento storico, in cui idee innovative e wine dreamers ribaltarono il mondo enoico. Contro ogni previsione.