Solstizio d’inverno

Solstizio d’inverno

“In qualunque modo e qualunque cosa tu festeggi, appendi le tue decorazioni e qualunque cosa mangi, spero che il tuo solstizio d’inverno, Natale e Capodanno siano al massimo della felicità”.
Rachel Roddy, collaboratrice di “The Guardian”, magistralmente ci racconta, nella sua rubrica in esclusiva per SV, che il Natale può essere un’occasione sensoriale per riavvicinarsi alla luce e alla speranza. Questo, in fondo, è sempre stato il senso delle feste legate al solstizio d’inverno: augurio e fiducia. Elementi quantomai necessari di questi tempi. Buon solstizio a tutte e a tutti, dunque!

LECCA LECCA

LECCA LECCA

Perché nella lista degli ingredienti d’ogni ricetta manca sempre l’acqua? Eppure sono molte le preparazioni che ne prevedono ampio utilizzo. Quale acqua, dunque? E perché? Ce lo racconta, in punta di lingua, Alberto Capatti.

More more more

More more more

More. Più di un semplice frutto: una bacca succosa, accompagnata nella stagione da molte bacche sorelle. Se la ascolti, porta con sé sciarade di ricordi tattili, olfattivi, saporosi. E lega il passato al futuro. Così la pensa Rachel Roddy. E ci racconta magistralmente l’essenzialità della dimensione sensoriale nelle nostre esistenze. Rachel Roddy ha scritto questo racconto in esclusiva per SV. È autrice della rubrica “A kitchen in Rome” sul Guardian.

I Bergamini: imprenditori caseari d’altri tempi

I Bergamini: imprenditori caseari d’altri tempi

Vi presentiamo il Bergamino. È superstizioso, parla un dialetto (il gaì) che comprendono solo i membri della sua casta, pratica l’endogamia, è analfabeta e molto religioso, si veste con grembiule, cappellaccio di feltro, zoccoli, panciotto, camiciotto e mantello di lana e si adorna con orecchini, catene e orologi d’oro. Completano il quadro una spiccata capacità commerciale e il possesso di un buon capitale. In questa figura di un secolo fa, quasi leggendaria, si può rintracciare l’origine della prima “industria casearia” nel Nord Italia.

Microonde

Microonde

Microonde. Da quando? Dagli anni Ottanta, ha preso piede in una società che conosce e pratica il surgelato, per ridurre i tempi in cucina. Ma c’è anche chi gli ha dedicato un Ricettario per autentica cucina: polenta, fiorentina e via andare. Cucina veloce? Tutt’altro! Tempi più lunghi. E allora? Misteri gastronomici.