Un nuovo consiglio direttivo per il Seminario Veronelli

in L'Editoriale • 4 Maggio 2016 • di

Giovedì 7 aprile 2016 il Seminario Permanente Luigi Veronelli ha compiuto trent’anni. Il 7 aprile 1986, infatti, Luigi Veronelli, Giacomo Bologna, Marco Felluga, Angelo Gaja, Giannola Nonino, Mario Schiopetto, Vittorio Vallarino Gancia e Maurizio Zanella costituirono ufficialmente l’Associazione con l’obiettivo di promuovere «tutte le possibili iniziative a livello di studio, informazione e assistenza» utili al miglioramento qualitativo delle produzioni agroalimentari degli Associati e alla loro affermazione commerciale.

Per una fortunata coincidenza – il caos-caso, avrebbe scritto qualcuno – nel giorno esatto del trentennale, presso la sede di Bergamo, si è tenuta un’importante Assemblea degli Associati. Quasi assecondando l’allergia veronelliana ai discorsi ufficiali e alla retorica, nell’occasione del passato si è parlato ben poco, deliberando, invece, importanti novità per il futuro e imprimendo uno deciso scatto al nostro percorso di rilancio. L’Assemblea, infatti, ha eletto un nuovo Consiglio Direttivo, una compagine nata dalla collaborazione tra Associati storici e nuovi entrati, tra rappresentanti di aziende note e piccoli vignaioli, tra soggetti appartenenti al settore enologico e altre professionalità.

Pochi giorni dopo, mercoledì 13 aprile in Vinitaly, i cinque neo-consiglieri hanno eletto al loro interno, come prescritto dallo statuto, il successore di Roberto Anselmi, vulcanico creatore di vini in quel di Monteforte d’Alpone (Verona), presidente dell’Associazione dal lontano 1994. I Consiglieri riuniti non hanno avuto dubbi nel sostenere, unanimi, la candidatura di Angela Maculan, divenuta così la prima donna a ricoprire il ruolo che fu di Imerio Facchinetti, Riccardo Illy e, appunto, Roberto Anselmi.

_0497

Angela Maculan

«Essere stata eletta presidente del Seminario Veronelli mi riempie di gioia. È un grande passo: una responsabilità professionale e umana. A casa mia si è sempre parlato di Luigi “Gino” Veronelli, grande amico di mio padre, non ci siamo mai persi una sua pubblicazione e, anno dopo anno, le sue guide sono riposte con cura nella nostra libreria. Tutte disponibili alla vista, alla consultazione, al desiderio di riscoprire gli insegnamenti di un maestro.

Nonostante un legame familiare così stretto, o forse proprio per questo, vorrei che l’Associazione sviluppasse una sua identità sempre più forte e riconoscibile, basata sui valori del Fondatore ma immersa nell’attualità con lo sguardo rivolto al futuro. Vorrei che il Seminario Veronelli si rafforzasse come punto di riferimento per gli operatori, per chi, come me, con il vino è cresciuto e per chi lo ha scoperto più tardi, divenendone appassionato.

Insomma, la mia parola d’ordine è condivisione: sentire il calore dei soci, far sì che essi si sentano parte di un’associazione storica che promuove progetti innovativi e coraggiosi. E molti, ne sono certa, li penseremo e realizzeremo insieme. Perché questa è l’anima che dovrà avere il Seminario Veronelli: un’anima aperta, uno spirito libero, un interlocutore intelligente per ogni cultore dei vini e dei cibi» – ha dichiarato Angela Maculan, neo-presidente del Seminario Permanente Luigi Veronelli.

A lei, dunque, il compito di guidare il nuovo Consiglio Direttivo composto da persone di grande capacità manageriale, profondamente legate all’Associazione e all’opera del suo Fondatore: Paolo Pizziol, direttore dell’azienda Villa (Monticelli Brusati, Brescia), Alessio Fornasetti, titolare di Torre San Quirico (Azzate, Varese), Fabio Contini, al secondo mandato da consigliere e patron, con la moglie Annalysa, dell’azienda Rossi Contini (Ovada, Alessandria) e Giuseppe Piazza, co-fondatore di Nordest Innovazione (Vicenza), società di consulenza aziendale per l’organizzazione e la gestione delle imprese con competenze specifiche nel mondo vitivinicolo.

A trent’anni dalla costituzione del Seminario Veronelli l’elezione di un nuovo Consiglio Direttivo fortemente motivato è un segno di vitalità che conferma l’attualità dell’approccio di Luigi Veronelli all’agricoltura e alla gastronomia e le potenzialità ancora inespresse delle sue idee. Costruire il futuro dell’Associazione è il modo migliore per far tesoro di una storia trentennale e per valorizzare l’opera di coloro che hanno contribuito a realizzarla: Luigi Veronelli, Francesco Arrigoni e Gigi Brozzoni in primis, ma soprattutto gli Associati che da sempre ne sostengono le attività.

Presidente e Consiglio Direttivo possono contare sulla piena collaborazione non soltanto del sottoscritto ma di tutti coloro che, quotidianamente e con grande competenza, operano a favore dell’Associazione: Andrea Alpi, Emanuela Capitanio, Rossana Caprile e Marco Magnoli.

Alla Presidente Maculan e ai Consiglieri vanno i nostri migliori auguri di buon lavoro.

Andrea Bonini

Approfondimenti

Elezione del Consiglio Direttivo – Comunicato stampa [152 KB, PDF]

Presidente e Consiglieri: foto e note biografiche [3.9 MB, PDF]

Lo statuto del Seminario Permanente Luigi Veronelli [177 KB, PDF]

Le attività realizzate dall’Associazione nel 2015 [5.6 MB, PDF]

Campagna associativa 2016: la comunicazione del direttore [133 KB, PDF]

Modulo per iscriversi all’Associazione – Aziende [122 KB, PDF]

Modulo per iscriversi all’Associazione – Associati individuali [363 KB, PDF]

Download PDF

Leggi gli articoli de L'Editoriale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top