Articoli Etichettati ‘Seminario Veronelli’

  • Il Seminario Veronelli presente a Vinitaly 2019

    in Le Notizie • 7 Aprile 2019 • di

    Come di consueto, il Seminario Veronelli partecipa a Vinitaly con il suo stand presso la Galleria Arena, tra i padiglioni 6 e 7. A disposizione dei Soci SV e dei visitatori sarà un infopoint dedicato alle attività dell'Associazione e ai servizi formativi dell'Alta Scuola Italiana di Gastronomia Luigi Veronelli, in particolare al corso di perfezionamento Camminare le vigne: luoghi, persone e cultura del vino italiano

    Continua »
  • Genova Wine Festival

    in Le Notizie • 27 Febbraio 2019 • di

    Il Seminario Permanente Luigi Veronelli sarà presente al Genova Wine Festival, il primo festival dedicato al vino dei genovesi. Una manifestazione ampia, approfondita, trasversale, che ha come protagonista il “vino dei genovesi”: ciò che si beve oggi e ciò che si è sempre bevuto in questo territorio,  storicamente legato alle rotte commerciali e alle culture che si sono incrociate sotto la Lanterna

    Continua »
  • La mineralità dei vini

    in Le Notizie • 5 Dicembre 2018 • di

    Riprendono gli incontri di formazione tecnica firmati Vinidea Mercoledì 23 gennaio si terrà un nuovo appuntamento con la formazione tecnica Vinidea all’interno del calendario che il Seminario Permanente Luigi Veronelli  propone a Bergamo in esclusiva per la Lombardia. Il corso sarà dedicato alla Mineralità dei vini, si terrà presso il Ristorante Ezio Gritti, nel cuore di Bergamo bassa, e verrà condotto da Antonio Palacios dell’Università della Rioja, Laboratorio Excell Ibérica, affiancato in traduzione tecnica da Giuliano Boni, responsabile didattico Vinidea. Chi non ha mai sentito parlare della “mineralità” dei vini? Ma da dove proviene questa percezione? La composizione

    Continua »
  • Alessandra Piubello nominata Cavaliere della Confrérie des Chevaliers du Tastevin

    in Le Notizie • 20 Novembre 2018 • di

    La curatrice della Guida Oro I vini di Veronelli è l’unica giornalista italiana ad aver ricevuto il prestigioso riconoscimento Alessandra Piubello, curatrice della Guida Oro I Vini di Veronelli, è la prima giornalista italiana specializzata in food & wine a essere stata intronizzata dalla più antica istituzione del vino francese: la Confrérie Des Chevaliers Du Tastevin, con sede in Borgogna. Piubello ha ricevuto la prestigiosa investitura a Cavaliere lo scorso sabato 3 novembre, secondo la tradizione nell’antico Château du Clos de Vougeot nella serata dedicata al “Capitolo del gusto e della gastronomia”. Alla presenza di

    Continua »
  • Presentata a Bergamo la Guida Oro I Vini di Veronelli 2019

    in Le Notizie • 19 Novembre 2018 • di

    Martedì 13 novembre 2018 il Seminario Permanente Luigi Veronelli, presso il Ristorante Ezio Gritti, presenta l’edizione 2019 della sua storica guida e il primo corso dell’Alta Scuola Italiana di Gastronomia Luigi Veronelli. Dopo l’anteprima nazionale svoltasi a Venezia, sulla splendida Isola di San Giorgio Maggiore, sede di Fondazione Giorgio Cini e dell’Alta Scuola Italiana di Gastronomia Luigi Veronelli, il Seminario Permanente Luigi Veronelli ha presentato a Bergamo la Guida Oro I Vini di Veronelli 2019. Qui, infatti, è nata nel 1986 l’Associazione dedicata al massimo degustatore del Novecento e a Bergamo, ancora oggi, il Seminario

    Continua »
  • Presentata la Guida Veronelli 2019

    in Le Notizie • 23 Ottobre 2018 • di

    A Venezia, sull’Isola di San Giorgio Maggiore, sede della Fondazione Giorgio Cini e dell’Alta Scuola Italiana di Gastronomia Luigi Veronelli, il Seminario Veronelli ha presentato in anteprima la nuova edizione della prima guida ai vini d’Italia e ha conferito i dieci Sole, premi speciali della Redazione. All’interno del meraviglioso Cenacolo Palladiano di Fondazione Giorgio Cini, sull’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia, il Seminario Permanente Luigi Veronelli ha presentato, in anteprima sull’uscita in libreria, la Guida Oro I Vini di Veronelli 2019, volume erede degli storici cataloghi firmati, sin dagli anni Cinquanta, dal padre della

    Continua »
  • Guido Berlucchi, alle origini del Franciacorta

    in I nostri Associati • 29 Agosto 2016 • di

    L’azienda La storia di questa prestigiosa casa vinicola inizia con Guido Berlucchi, discendente dei conti Lana de’ Terzi, che intorno alla metà del Novecento produceva con le uve del vigneto del castello di Borgonato il Pinot del Castello, vino bianco che risultava poco stabile in bottiglia. Per risolvere i suoi problemi tecnici, l’amico Alessandro Borghesi gli consigliò di incontrare un giovane e dinamico enologo, Franco Ziliani. Era la primavera del 1955; Ziliani si recò a palazzo Lana Berlucchi e, ispirato dalle antiche cantine sotterranee, intravide la possibilità di materializzare il suo sogno di ragazzo. È

    Continua »
  • Allegrini: la forza innovatrice di una grande famiglia

    in I nostri Associati • 12 Gennaio 2016 • di

    L’AZIENDA Documenti notarili attestano come già nel XVI secolo gli Allegrini ricoprissero un ruolo preminente nella comunità di Fumane e della Valpolicella, annoverati tra le famiglie di proprietari terrieri più importanti, da sempre legati al lavoro agricolo e alla valorizzazione della tradizione contadina. La moderna azienda vitivinicola può essere considerata il risultato dell’intelligenza e dell’operosità di Giovanni Allegrini, uomo semplice e spontaneo che diede vita ad un’impresa solida, efficiente e innovativa iniziando la sua attività giovanissimo e rinnovando l’arte della vinificazione della Valpolicella. Fu definito, con immagine suggestiva, “il ragno delle botti”: proverbiale era, infatti,

    Continua »
  • Rossi Contini, le “terre bianche” del Dolcetto

    in I nostri Associati • 21 Dicembre 2015 • di

    L’AZIENDA È nata nel 1989, quando Annalysa Rossi Contini ha acquistato la prima vigna a Ovada sulla collina di San Lorenzo, considerata dai vignaioli ovadesi un autentico “cru” per il dolcetto e caratterizzata dalla presenza delle leggendarie “terre bianche”, Marne di Cèssole costituite da un’alternanza arenaceo-marnosa con intercalazione di calcari. In pochi anni l’azienda è cresciuta di dimensioni; nel 1997 è stata, infatti, realizzata una moderna cantina, mentre negli anni 2000 e 2001 sono stati effettuati reimpianti di dolcetto, barbera e cortese, solo vitigni autoctoni. LE PERSONE Anima e braccio dell’azienda è Annalysa Rossi, lombarda

    Continua »
  • Il torrone di Canelin, di Giovanni Verdese

    in Scripta manent • 16 Dicembre 2015 • di

    (da Il Consenso, Anno 9 Numero 2 – Giugno 1995) Sono cresciuto al fianco del nonno e dello zio che hanno continuato il lavoro iniziato dal bisnonno e a 18 anni ho cominciato la mia attività al Torronificio. I segreti del mestiere sono stati tramandati di generazione in generazione dal bisnonno, che era molto geloso di quello che faceva e che aveva faticosamente imparato con il passare degli anni, fino a me. Li chiamo segreti ma in realtà non c’è nulla da nascondere: è l’esperienza passata di mano in mano che crea i prodotti Canelin

    Continua »
Scroll to top