Seminario Veronelli

guida veronelli

L’EDIZIONE 2021

Erede degli storici cataloghi pubblicati da Luigi Veronelli sin dagli anni Cinquanta, la Guida Oro I Vini di Veronelli ha per protagonisti le migliori aziende vitivinicole italiane e i loro «capolavori enologici».  Oltre 16 mila sono i vini recensiti con indicazioni di ordine viticolo ed enologico, valutati secondo una scala centesimi, standard internazionale.

 

LE INFORMAZIONI SU PRODUTTORI E VINI

 2.099 le aziende descritte e ordinate prima per regione, da nord a sud, quindi per nome. Di ciascuna azienda sono forniti i recapiti (indirizzo fisico, numero di telefono, e-mail, sito internet), i nomi dei proprietari/dirigenti e dei responsabili tecnici (enologo, agronomo), il numero di ettari vitati, il regime di conduzione agricola (convenzionale, biologico, biodinamico), la disponibilità ad organizzare visite guidate aziendali, l’apertura nei week end, la possibilità di fare acquisti diretti e/o online, la presenza di strutture ricettive e di eventuali altre produzioni gastronomiche.

16.679 i vini descritti con segnalazione del cru, degli ettari del vigneto di provenienza, dell’elevazione (acciaio/cemento, barrique, botte, anfora), del numero di bottiglie prodotte, con indicazioni sull’eventuale certificazione biologica, sull’utilizzo di solfiti e sulla fascia di prezzo.

All’inizio di ogni sezione regionale sono presenti un’introduzione a firma del Curatore responsabile, una mappa dettagliata e una selezione de I Luoghi del Buon Bere, ristoranti che prestano particolare cura alla proposta enologica.

La longevità e la vitalità della prima guida ai vini d’Italia derivano anche dalla sua capacità rinnovarsi costantemente: in anni recenti sono state riprogettate graficamente e rese più intuitive le schede aziendali, è stata arricchita e precisata la simbologia relativa ai vini, mentre la consultabilità del volume è migliorata grazie all’ordinamento alfabetico delle aziende nelle singole regioni e ai vini elencati per tipologia.

L’edizione 2021 presenta, in particolare, una nuova grafica di copertina, “cambio d’abito” che restituisce evoluzioni “di contenuto”, come l’ingresso nel team dei Curatori di una nuova e competente figura: Andrea Alpi, collaboratore storico del Seminario Veronelli, di cui è Responsabile formazione e Sensory Project Manager accreditato presso la Società Italiana di Scienze Sensoriali. A lui sono stati affidati gli assaggi di tre importanti regioni: Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Marche.

Nella prospettiva di rendere ancora più puntuale e approfondita la conoscenza dei territori, delle aziende e dei vini da parte di coloro che sono chiamati a raccontarli, Marco Magnoli ha svolto, per la prima volta, anche le degustazioni relative all’Alto Adige – Südtirol; mentre fondamentale è stato, come sempre, l’apporto di Gigi Brozzoni e Alessandra Piubello nelle regioni di competenza.

Altra novità è la creazione di un nuovo ruolo all’interno della nostra Redazione: da quest’anno la Guida Veronelli si è arricchita di alcune valide firme che, coordinate da Simonetta Lorigliola, hanno curato i testi di presentazione aziendale, dando approfondimento ad alcune interessanti realtà. Si tratta di un primo passo: nelle prossime edizioni il racconto si farà ancora più ampio e capillare.

Dietro le quinte, ovvero ciò che non viene stampato ma che determina la qualità del nostro lavoro, prosegue l’ottimizzazione del metodo di degustazione e valutazione Seminario Veronelli. È il cuore del nostro servizio al settore vitivinicolo e al Lettore, oltre che la base della nostra credibilità: una priorità assoluta anche per gli anni a venire.