Guida Veronelli 2017: al via le sessioni di degustazione

in L'Editoriale • 13 Giugno 2016 • di

I Vini di Veronelli 2017Come ogni anno, per il Seminario Veronelli il mese di giugno segna l’inizio delle degustazioni di selezione e valutazione per la Guida Oro I Vini di Veronelli. Proprio oggi, infatti, Gigi Brozzoni – con Daniel Thomases curatore della pubblicazione – ha inaugurato le sessioni giornaliere di assaggio nel silenzio della nostra sala di degustazione, contando su un team collaudato di collaboratori e su un’affidabile macchina organizzativa.

Dopo le anteprime presso consorzi e istituzioni, gli assaggi si fanno ora stanziali, quotidiani e serrati, con un programma che porterà sino ad agosto inoltrato. È, quindi, un momento cruciale sia per l’Associazione, chiamata a gestire un numero impressionante di campioni e di dati, sia per le aziende che hanno scelto di sottoporci i loro vini: nei prossimi mesi, infatti, saranno assegnati i punteggi e i riconoscimenti della prima guida ai vini d’Italia.

Con l’edizione 2017 la Guida Oro I Vini di Veronelli giunge alla XXIX uscita, benché la sua storia risalga al lontano 1961, anno in cui il fondatore del Seminario Permanente pubblicò per Canesi Editore il suo primo, ampio catalogo. Anno dopo anno, la Guida Oro segue da vicino l’evoluzione del settore vitivinicolo arrivando a recensire nell’edizione 2016 oltre 2.000 produttori e più di 15.000 vini.

Gigi Brozzoni

Gigi Brozzoni, curatore

Dare alle stampe la guida con il maggior numero d’informazioni sulle aziende e sui vini, con la più ricca ed esauriente simbologia, significa inserire, aggiornare, gestire e movimentare un numero impressionante di dati, oltre che supportare i curatori nella loro quotidiana attività d’assaggio.

Proprio per la completezza delle informazioni fornite, la Guida Oro si rivolge da sempre non soltanto agli appassionati, ma anche ai professionisti e agli operatori che della versione cartacea o della app fanno un prezioso strumento di lavoro. Gli stessi produttori, inoltre, hanno nella nostra pubblicazione un punto di riferimento attendibile per monitorare la qualità espressa dai loro vini e una fonte di valutazioni da valorizzare nelle rispettive comunicazioni promozionali.

Nell’augurare buon lavoro a Gigi, a Daniel e a tutta la Redazione, approfitto per invitare le aziende che desiderassero sottoporre i propri vini al giudizio dei curatori a farne richiesta alla Segreteria dell’Associazione all’indirizzo e-mail guida@seminarioveronelli.com, così da ricevere rapidamente la documentazione necessaria.

Andrea Bonini

Download PDF

Leggi gli articoli de L'Editoriale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top