VALLE D’AOSTA. Vini d’Oro / 3

VALLE D’AOSTA. Vini d’Oro / 3

Il Gewürztraminer è un vitigno sulle cui origini si è molto ipotizzato. La Val d’Aosta ne produce piccole quantità. Segnaliamo questa sua interpretazione della Cave des Onze Communes, autrice di un importante lavoro di salvaguardia di piccoli vigneti a rischio di abbandono.

VALLE D’AOSTA. Vini d’Oro / 2

VALLE D’AOSTA. Vini d’Oro / 2

Il pinot grigio è uno dei vitigni«internazionali» di maggior notorietà fra i consumatori di tutto il mondo. Forse, però, non molti sanno che il pinot grigio, o meglio il pinot gris, è varietà persino storica in Valle d’Aosta, dove pare sia presente sin dal Medioevo. Marco Martin ha iniziato la sua storia enoica proprio con il pinot gris, a 900 metri d’altitudine, in comune di Introd.

VALLE D’AOSTA. Vini d’Oro / 1

VALLE D’AOSTA. Vini d’Oro / 1

Il prié blanc è un vitigno tipico della Valdigne che affaccia sul Monte Bianco.
Le viti allignano tra i tra i 900 e i 1200 metri di altitudine e questo vitigno, germogliando presto e maturando precocemente. schiva con successo gelo e nevicate. La Cave Mont Blanc lo traduce in spumante e ci consegna l’essenza di un terroir vitale e “nature”.

SICILIA. Vini d’Oro / 3

SICILIA. Vini d’Oro / 3

Nell’unica cantina presente sull’isola, ricavata ristrutturando un vecchio palmento, Mauro Pollastri produce questa Malvasia delle Lipari. La scura cenere lavica del suolo conferisce sapidità e profondità alla beva, che ha anche fresca acidità dai toni agrumati. Un equilibrio vulcanico che sa librarsi, danzando sulle punte, in aria.

SICILIA. Vini d’Oro / 2

SICILIA. Vini d’Oro / 2

Passopisciaro, ovvero Etna. Camminare le vigne ad alberello quasi centenarie con ‘a Muntagna testimone. Arcuria ossia nerello mascalese e nerello capuccio. Dodici mesi in botti di rovere. Profuma di frutto integro, con sentori di pietra lavica. In bocca rapisce per la sua freschezza austera, per schiettezza e onesta corrispondenza territoriale.

SICILIA. Vini d’Oro / 1

SICILIA. Vini d’Oro / 1

Nell’unica Docg siciliana nasce questo luminoso Cerasuolo. Una «storia d’oro»: due ingegneri catanesi di 30 anni si innamorano di contrada Valle delle Ferle, che ospita le più vecchie vigne di frappato e nero d’Avola a Caltagirone, l’antico palmento del Settecento e gli ulivi centenari tutt’intorno e…