Quinua o dell’italianità

Quinua o dell’italianità

di Luigi Veronelli

Contro ogni «beota ripetere» sull’italianità Veronelli lancia le sue frecce. Questa volta è per un argomento insolito: Altromercato, organizzazione importante di fair trade in Italia, gli chiede di scrivere una breve prefazione a un libello che racconta un prodotto allora sconosciuto, la quinua (o, più comunemente oggi, quinoa) pubblicato dall’editore indipendente Sonda di Torino. Le sue battaglie per l’agricoltura, per il rispetto del lavoro agricolo lo fanno sentire vicino al progetto dell’equo e solidale, che tutela i diritti dei campesinos nel Sud del mondo. Era il 1999. Accetta di scrivere per loro.

Ti ritrovai, malvasia

Ti ritrovai, malvasia

di Luigi Veronelli

1996, «La bottiglia» , iconica rubrica che Veronelli teneva su L’Espresso. Riceviamo questo pezzullo da Nino Caravaglio, nostro associato, protagonista di questa recensione che tiene insieme vino, memoria, amicizia e letteratura. In perfetto stle veronelliano.