Ti ritrovai, malvasia

Ti ritrovai, malvasia

di Luigi Veronelli

1996, «La bottiglia» , iconica rubrica che Veronelli teneva su L’Espresso. Riceviamo questo pezzullo da Nino Caravaglio, nostro associato, protagonista di questa recensione che tiene insieme vino, memoria, amicizia e letteratura. In perfetto stle veronelliano.

Vini d’Oro. Liguria

Vini d’Oro. Liguria

di Marco Magnoli

Marco Magnoli ci accompagna alla scoperta panorama enologico ligure, da Ponente a Levante. Tra le potenzialità in parte ancora inespresse dei storici vini come il Rossese di Dolceacqua, l’Ormeasco di Pornassio o lo Sciacchetrà delle Cinque Terre e il lavoro dei vignaioli, essenziale alla tutela di una terra fragile e preziosa.

Vino. Composto di umore e di luce

Vino. Composto di umore e di luce

di Alberto Natale

Galileo, fondatore del metodo scientifico e supremo sperimentatore, fu «profondo conoscitore e amatore di vini, esperto delle tecniche di coltivazione delle viti, agricoltore appassionato che applicava ai suoi vigneti la precisione del compasso geometrico».

C’è bisogno di pane buono e di terra

C’è bisogno di pane buono e di terra

di Marco Noferi

Fase 2. Ritorno alla normalità? Decenni di inquinamento, sfruttamento delle risorse e disprezzo dei limiti hanno causato l’impoverimento della storia biologica e della storia antropologica. E oggi siamo alla pandemia. Una riflessione, amara e felice a un tempo, di Marco Noferi, filosofo della terra, dell’ulivo e della vite.

Vini d’Oro.Marche

Vini d’Oro.Marche

di Gigi Brozzoni

Tour enologico marchigiano: dalle conferme di grande espressione dei Verdicchio di Jesi e di Matelica ai raffinati rossi del Conero. E poi Lacrima di Morro d’Alba singolari, senza dimenticare spumanti e passiti. Di certo le Marche appaiono una regione in fermento ed evoluzione.